Cesarina Vighy

Nata a Venezia ma romana d’adozione, all’età di settantatré anni e già malatissima di SLA, Cesarina Vighy ha esordito nel romanzo nel 2009 con L’ultima estate, un libro dai forti spunti autobiografici che ha vinto il Premio Campiello Opera prima e il Premio Cesare De Lollis (ex aequo con Ugo Riccarelli) imponendosi nella cinquina finalista del Premio Strega.

Dopo l’inaspettato successo di critica e di pubblico, è morta nel maggio del 2010, due giorni dopo l’uscita del suo secondo libro, Scendo. Buon proseguimento, un addio in forma epistolare costruito con un corpus di mail realmente spedite a familiari e amici.

 

cesarina vighy premio campiello strega fazi editore l'ultima estate

 

L’ultima estate di Cesarina Vighy

Lascia un commento